CARDIOLOGIA

cardiologia per cani e gatti

I nostri animali da compagnia possono essere affetti da malattia cardiaca, la quale può presentarsi sia in soggetti giovani che adulti.

Cani e gatti in giovane età possono presentare patologie "congenite", ereditate dal patrimonio genetico dei loro parenti, tali da determinare anomalie anatomiche-morfologiche del cuore con conseguente disfunzione dell’apparato cardiocircolatorio.

 

La prima visita clinica di un cucciolo e di un gattino rappresenta un momento fondamentale per ricevere informazioni, conoscere lo stato di salute generale e valutare con attenzione la presenza o meno di problematiche cardiologiche.
La comparsa di una particolare sintomatologia (scarsa crescita, letargia, intolleranza alla fatica, tosse e svenimenti…), può coincidere con l’evoluzione di una malattia cardiaca.


La visita cardiologica corredata di esami di diagnostica per immagini e strumentali ( radiografia, ecocardiografia, elettrocardiogramma, holter) ha lo scopo di studiare a fondo l’apparato cardiovascolare diagnosticandone i problemi e ponendone un rimedio con l’impostazione della terapia più adeguata.

visita cardiologica

Va ricordato che nei gatti è molto complicato diagnosticare precocemente una sofferenza cardiaca e possono non manifestare particolari sintomi fin quando la malattia non è in stadio avanzato. Per questo motivo è consigliato un controllo ecocardiografico dopo i 5 anni in modo da poter evidenziare eventuali problematiche. L’intervento terapeutico del Cardiologo sarà più efficace quanto prima la patologia sarà diagnosticata.

 

Negli anni le sempre maggiori attenzioni da parte del proprietario verso il proprio pet, hanno determinato un aumento importante della durata della vita, con una crescita di numero dei cosiddetti "pazienti geriatrici".
Come in medicina umana, anche in medicina veterinaria, sono ad oggi, numerosissimi gli animali affetti da degenerazioni valvolari in evoluzione a vari stadi.


L’ esame cardiologico routinario, nei cani di età superiore ai 7 anni e nei gatti dopo i 5 anni, ci permetterà di ridurre i rischi legati a scompenso cardiaco acuto e di decesso per insufficienza cardiaca congestizia.

Se non si è di fronte ad insorgenza di patologia acuta, per la visita specialistica cardiologica si consiglia di chiamare per la prenotazione.

Share by: